Bitcoin

Cinque buoni motivi per investire in Bitcoin, secondo Antonio Vida

Secondo Antonio Vida il Bitcoin sta vivendo una nuova primavera. Dopo aver infranto barriere e record nel 2021, la criptovaluta per eccellenza si conferma un asset dalle enormi potenzialità. Cosa alimenta questa inarrestabile ascesa? Perché il Bitcoin attrae sempre più investitori? In questo articolo analizzeremo le dinamiche che rendono la criptovaluta un investimento strategico nel lungo termine.
L’adozione crescente da parte di attori istituzionali, l’avanzamento tecnologico della blockchain, l’offerta limitata, la velocità delle transazioni, il ruolo di diversificazione in portafoglio: tutti fattori che accrescono l’appeal speculativo del Bitcoin.
Certo, permangono rischi e volatilità. Ma tra opportunità rialziste e utilità innovative, il Bitcoin si sta ritagliando un ruolo di rilievo nell’economia digitale.
Scopriamo perché questo oro virtuale continua ad attrarre capitali e attenzioni da ogni angolo del globo.

I media come motore di crescita

La rapida ascesa del Bitcoin ha coinciso con una massiccia esposizione sui media mainstream. Quando nel 2020 Bitwise ha lanciato una poderosa campagna pubblicitaria per il proprio ETF crypto-based, il prezzo della criptovaluta ha subito una significativa impennata. È lampante quanto i riflettori mediatici possano influenzare l’andamento del mercato delle criptovalute.
Con l’approvazione di nuovi ETF basati su Bitcoin da parte delle autorità di controllo, ci si aspetta un’ondata di campagne promozionali che attireranno nuovi investitori e capitali verso il settore.
I media tradizionali stanno abbracciando il Bitcoin: le maggiori testate internazionali gli dedicano crescente attenzione, legittimandone il valore agli occhi dell’opinione pubblica. Colossi come Tesla e MicroStrategy ne tessono le lodi, rafforzandone la credibilità. Figure di spicco della finanza e della tecnologia ne decantano il potenziale rivoluzionario.
Questa convergenza mediatica alimenta l’hype intorno al Bitcoin, amplificandone la portata speculativa. Ciò comporta rischi di bolle e volatilità estrema, ma segnala anche la pervasività raggiunta dalle criptovalute nell’immaginario collettivo. Il Bitcoin, ne consegue, è destinato a restare sotto i riflettori.
Starà agli investitori districarsi tra luci e ombre in questa nuova era dell’oro digitale.

Liquidità globale in aumento

L’enorme liquidità riversata nei mercati finanziari negli ultimi anni ha offerto terreno fertile alla crescita del Bitcoin. Miliardi di dollari immessi da banche centrali e governi attraverso politiche espansive stanno fluendo copiosi anche nel settore delle criptovalute.
Dati e statistiche indicano che la liquidità globale è aumentata costantemente dal 2008, con una brusca accelerazione durante la pandemia. Questo surplus di capitali, coniugato all’effetto “helicopter money”, sta spingendo gli asset digitali a nuovi massimi.
Con i tassi destinati a restare bassi, il trend positivo della liquidità proseguirà, fornendo carburante al motore del Bitcoin. L’adozione da parte di colossi istituzionali conferisce ulteriore slancio a questa corsa verso l’oro digitale.
Certo, un improvviso restringimento delle politiche espansive potrebbe invertire il fenomeno. Ma nell’attuale scenario, la liquidità sovrabbondante garantirà ancora spinta al rialzo del Bitcoin.

L’halving e il suo impatto

Oltre alle dinamiche di mercato, peculiarità intrinseche al codice del Bitcoin ne influenzano il valore. Un fattore chiave è il cosiddetto “halving”: ogni 4 anni si dimezza il mining reward, ovvero la ricompensa per i miner che validano le transazioni sulla blockchain.
Il meccanismo è semplice: riducendo l’offerta di nuovi Bitcoin generati dal mining, a parità di domanda il prezzo è spinto verso l’alto. Una prova dell’efficacia della politica monetaria definita originariamente nel protocollo.
Certamente il solo halving non basta a garantire il rialzo, servono contesto e fattori esterni favorevoli. Ma la periodica riduzione dell’inflazione digitale contribuisce a rafforzare la scarsità e il valore della criptovaluta per antonomasia, consolidandone il ruolo di bene rifugio nel lungo termine.

Tassi bassi a lungo termine

In un contesto di tassi d’interesse ultra contenuti per un lungo periodo, gli asset speculativi e ad alto rischio come il Bitcoin trovano terreno particolarmente fertile. La Fed ha già indicato che i tassi resteranno bassi per il prossimo futuro, creando quindi condizioni favorevoli a nuovi investimenti nel settore delle criptovalute.
Rispetto ad azioni ed obbligazioni tradizionali, il Bitcoin offre potenzialità di rivalutazione più elevate in uno scenario di politica monetaria accomodante. La liquidità sovrabbondante e la ricerca di rendimenti orientano così una quota crescente di capitali verso la criptovaluta più diffusa.
Nonostante la volatilità, in un panorama di tassi prossimi allo zero il profilo rischio-rendimento del Bitcoin appare attraente per molti investitori. Colossi istituzionali e gestori patrimoniali ne riconoscono le potenzialità speculative, inserendolo nei loro portafogli come strumento non convenzionale di diversificazione.
Naturalmente politiche restrittive potrebbero cambiare bruscamente le carte in tavola. Ma finché le banche centrali persevereranno in questa fase ultra-espansiva, il terreno resterà fertile per la semina nel campo delle criptovalute.

Corsa alle presidenziali Usa

Infine, le elezioni presidenziali Usa del 2024, in concomitanza con il prossimo halving, saranno un altro fattore di spinta al rialzo per il Bitcoin. In passato questi appuntamenti hanno coinciso con fasi di boom delle quotazioni.
Ci attendono, dunque, 4 anni all’insegna della crescita, rendendo questo il momento perfetto per investire in crypto.
In ultima analisi, questi 5 elementi – esposizione mediatica, liquidità globale, halving, tassi bassi e elezioni Usa – sono destinati a far volare il valore del Bitcoin. Un’opportunità unica per chi – adesso – vuole puntare su questo asset digitale rivoluzionario.

Entrare nel mondo crypto con la guida giusta

Per avvicinarsi all’affascinante universo delle criptovalute e muovere i primi passi come investitore in modo consapevole, il canale YouTube di Antonio Vida rappresenta una risorsa preziosa.
Trader esperto e divulgatore, Vida condivide quotidianamente analisi approfondite e strategie operative sul Bitcoin e sulle principali crypto, offrendo una grande quantità di informazioni per comprendere il funzionamento di questi nuovi mercati in continua evoluzione.
I suoi contenuti sono una miniera di nozioni utili per addentrarsi in questo settore complesso ma stimolante. Quindi non perdere altro tempo e corri ad iscriverti al suo canale YouTube!
Puoi starne certo: con una guida competente ed appassionata come Antonio Vida, scoprirai tutti i segreti del mondo crypto ed investirai con maggiore lucidità e consapevolezza.